Mostra Personale alla Galleria “INTERVALLO”

image_pdfimage_print

Mostra Personale alla Galleria “INTERVALLO”

scritto da Marco Civello

Roma 12 01 1976


Immerso netta descrizione dei suoi paesaggi, non subisce richiami che lo conducano altrove, neppure per un attimo. I prati sfìorati dal vento, le piante lacustri sul bordo dell’acqua, i monti costante presenza che tende a racchiudere un ben definito pezzo di mondo, costituiscono tanti piccoli, studiati universi, in cui la casa, la mandria, il pastore, hanno funzioni importanti, inserite in un importante contesto. Mancano i primi piani, volutamente, oppure il ruolo di protagonista è affidato, e con gioia, alla fila di pioppi, ai pini chiomati, ai tronchi robusti, resi un poco irreali da certe luci filtrate di effetto quasi fotografico. Perfino le case scalate di un paese conservano l’andamento piramidale della collina, evidenza casuale di una natura indubbiamente amata e compresa dall’autore.